I 5 ristoranti più strani di Milano

original_Ristoranti-strani-di-MIlano-ATMosfera

Metti una sera a cena… in uno dei 5 ristoranti più strani di Milano. Se l’obiettivo è cenare in uno scenario alternativo e che non dimenticherai, prova uno di questi cinque ristoranti.
Immersi nel buio totale ascoltando i piatti consigliati del cameriere oppure scegliendo dal menù à la carte, con le posate o con le mani, in giro per Milano o in galera – sì, proprio in prigione – ce n’è per tutti i gusti. E cominciamo proprio dal primo ristorante all’interno di un carcere.

1) InGalera. Si trova nella Casa di Reclusione di Bollate, alle porte di Milano. Un locale accogliente, di certo alternativo, in cui si mangia anche bene. Formula “quick lunch” a pranzo e menu alla carta la sera. Cinquantadue posti a sedere, aperto sei giorni su sette, chiuso soltanto la domenica. Camerieri, aiuto cuochi e lavapiatti sono detenuti, con un regolare contratto di lavoro.
Potrete gustare prelibatezze della tradizione italiana: dal tortino di riso con bocconcini di ossobuco, ai testaroli toscani al pesto e crema di peperoni; dalle pappardelle alle castagne con ragù di cervo alla grappa e ribes, alla coscetta di faraona farcita con belga e nocciole. Da provare sono sicuramente i dolci: tra gli altri, il tiramisù con crema di nocciole e il semifreddo ai lamponi con cioccolato bianco e salsa al gianduia.
              
INGALERA-2chi-siamo2
L’atmosfera serena e i piatti raffinati farebbero dimenticare di essere all’interno di un carcere, se non fosse per la cucina che si intravede al di là delle sbarre e per le locandine di alcuni film appese alle paretiFuga da Alcatraz, Le ali della libertà, Il Miglio Verde.

InGalera

Via Cristina Belgioso 120, Milano

Prenotazione richiesta

Telefono 334 3081189

2) ATMosfera. Per una cenetta romantica, on the road – letteralmente on the road – dove nuovo e moderno, tranquillità e movimento si fondono divinamente garantendo una cena di qualità in giro per le vie del centro meneghino, la soluzione è il tram-ristorante ATMosfera. Carrozze d’epoca sono state restaurate e trasformate in ristoranti di lusso con menù à la carte. Tre menù tra cui scegliere: quello tipico milanese a base di carne, quello vegetariano e quello a base di pesce. Per ragionevoli motivi, i coperti sono solo ventiquattro per cui la prenotazione è obbligatoria. Il tram, totalmente ristrutturato e trasformato in un locale elegante e retrò, è fornito di tutto, dal guardaroba al bagno.

original_Ristoranti-strani-di-MIlano-ATMosfera

Si parte da piazza Castello alle 19.45 e il tour dura circa un paio d’ore (dal Castello Sforzesco al Cimitero monumentale, passando per la Darsena e i Navigli), con una breve sosta in piazza Fontana tra il primo e il secondo. Durante il tragitto, due schermi proiettano foto in bianco e nero della vecchia Milano, per assaporare la città da un altro punto di vista, senza la frenesia quotidiana. In voga ormai da qualche anno, la cena nel tram-ristorante milanese continua a richiamare clienti, tanto che bisogna prenotare con ragionevole anticipo. Non è una cena economicissima, ma a giudicare dalle recensioni di varie community on line pare proprio ne valga la pena. Il costo della cena si aggira sui 70 euro a persona.

ATMosfera

Si parte da Piazza Castello

Solo su prenotazione (si accettano prenotazioni da 2 a 8 persone. Per un numero superiore contattare atmosfera@atm.it)

Telefono 800.80.81.81

3) La Miniera. Se siete amanti delle ambientazioni storiche, da provare è sicuramente La Miniera, in via Gioacchino Murat, ad angolo con viale Marche. Il locale riproduce le caverne di un’antica miniera di carbone. Ci sono anche travi di legno, rocce, non mancano nemmeno i trompe l’oeil.

original_Ristoranti-strani-di-Milano-Beda-House

img_locale_serata
Per chi volesse trascorrere lì l’after dinner l’ambientazione è quella di una chiesa gotica con tanto di sculture, archi, colonne. Se volete sentirvi come sul set di un film e siete amanti della carne La miniera è ciò che fa per voi. Il prezzo medio è abbastanza modico per i ristoranti di Milano: si parla di circa 25 euro a persona, poi naturalmente molto dipende dalla scelta del menù. Le centinaia di recensioni della community di TripAdvisor sono quasi tutte eccellenti.

La Miniera

Via Gioacchino Murat 2, angolo viale Marche

Aperto da lun a ven dalle 12 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 24, sab dalle 19.30 alle 24.

Telefono 02 39435480

4) Il Maggiolino. Aboliti coltelli e forchette. Al Maggiolino si mangia tutto rigorosamente con le mani. Persino il dolce. Il ristorante si trova in Viale Liguria, quasi all’incrocio con il Naviglio Pavese.

mangiare-con-le-maniDalle salsicce agli spiedini, dalle costolette di maiale ai salumi, dalle costine agli hamburger l’obiettivo è assaporare così bene ciò che si mangia, al punto da leccarsi anche le dita se lo si ritenesse necessario (come ricorda un famoso spot pubblicitario “se non ti lecchi le dita, godi solo a metà“).
Sembrerebbe un locale da carnivori appassionati, ma i vegetariani potranno trovarvi anche bruschette, verdure e formaggi. Si tratta di uno di quei posti chiamati finger food, già diffusi in altri paesi europei, locali molto ampi e alla buona dove l’ultimo pensiero dei commensali è il galateo.

348sC’è persino l’obbligo al Maggiolino di buttare per terra le bucce delle noccioline distribuite tra i vari tavoli. Un locale ideale per una serata un po’ goliardica e divertente, in una atmosfera da scampagnata. Prezzo medio 25 euro a persona, birra compresa.

Il Maggiolino

Viale Liguria n. 47

Telefono 02 89.42.33 .06

5) TrattoNero. Si mangia anche con gli occhi, è vero. Ma se invece a cena stuzzicassimo i sensi del gusto, dell’olfatto, del tatto, dell’udito con antipasti, primi, secondi, dolce, vini e bevande, completamente al buio, cosa ne verrebbe fuori? Si potrebbe giocare a riconoscere le cose, a godere di sapori e profumi senza lasciarsi influenzare da ciò che vediamo. È quanto accade a TrattoNero, il ristorante di Dialogo nel Buio, all’Istituto dei Ciechi di Milano, in via Vivaio 7.

tratto-nero_280x0

Lo chef prepara piatti sempre diversi, dall’antipasto al dolce. Se ci sono esigenze alimentari particolari, è possibile comunicarlo al momento della prenotazione, per una cena che soddisfi tutti i palati e tutte le esigenze. Le note del pianoforte suonate dal vivo accompagneranno la serata. La cena si aggira sui 50 euro a persona. Per assaporare i cibi come forse non abbiamo mai fatto.

TrattoNero

Via vivaio 7

Prenotazione obbligatoria

Telefono 02 77 22 62 10

Scegli tra i 5 ristoranti più strani di Milano, quello che ti incuriosisce di più. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Buona cena!

 

 

MilanoNightlife.it MilanoNightlife.it